L’Organismo di Vigilanza

Vigila sul funzionamento e sull’osservanza del Modello Organizzativo 231 un apposito Organismo di Vigilanza, dotato di piena autonomia economica, composto dal Consigliere Carlo Secchi, Lead Independent Director e Presidente del CCIRCG, dal Sindaco effettivo Antonella Carù e dal Direttore Internal Audit Maurizio Bonzi.

È così assicurata la piena autonomia e indipendenza dell’Organismo medesimo, nonché la presenza delle diverse competenze professionali che concorrono al controllo della gestione sociale.

L’Organismo di Vigilanza ha anche una responsabilità di impulso verso il Consiglio di Amministrazione affinché apporti al modello organizzativo le necessarie modifiche a fronte del mutare dell’assetto normativo, delle modalità di svolgimento e della tipologia di attività di impresa. L’Organismo, d’altra parte, riferisce al Consiglio di Amministrazione, al CCIRCG e al Collegio sindacale in ordine alle attività di verifica compiute e al loro esito.

A ciascun membro dell’Organismo di Vigilanza è riconosciuto un compenso annuo lordo di euro 25 mila.

L’Organismo di Vigilanza, nominato dal Consiglio di Amministrazione il 21 aprile 2011, scade contemporaneamente al Consiglio di Amministrazione che lo ha nominato. Con riferimento alle altre Società italiane del Gruppo, l’Organismo di Vigilanza è stato individuato ricercando la soluzione tecnico-operativa che risulti adeguata alla dimensione e al contesto organizzativo di ciascuna realtà aziendale.